blocco home

Versione stampabile

La Direzione e il Comitato Editoriale ricordano il Prof. Avv. Filippo Sgubbi.

Quella del 19 luglio non è stata una qualunque domenica d’estate: è giunta, per molti inaspettata, la tristissima notizia della scomparsa del prof. Filippo Sgubbi, Maestro autorevole e ineguagliabile della Scuola penalistica bolognese, le cui opere hanno inciso in maniera indelebile sul dibattito scientifico degli ultimi (quasi) cinquant’anni.

È assai difficile, soprattutto in un momento come questo, trovare le parole per descrivere le Sue innumerevoli doti di Giurista e di Uomo: “A un nome così grande nessun elogio è pari”, verrebbe quasi da dire.

Studioso profondo e originale, intellettuale colto e raffinatissimo, dai molteplici interessi culturali, acuto osservatore critico della realtà sociale ed economica, Egli è stato anche un autentico principe del foro, che ha calcato da protagonista assoluto, per vari decenni, la scena dei processi penali più importanti e più noti, riuscendo a contemperare, come pochi, in modo fecondo, rigore teorico ed esigenze della prassi.

Fu tra gli allievi prediletti di Franco Bricola e frequentò, negli anni giovanili, quell’autentica fucina di talenti che era, all’epoca, sotto la direzione di Hans Heinrich Jescheck, il Max-Planck-Institut für ausländisches und internationales Strafrecht di Friburgo, ove svolse, con passione ed impegno, la propria attività di ricerca: ne sono testimonianza le due fondamentali monografie, pubblicate, rispettivamente, nel 1975 (Responsabilità penale per omesso impedimento dell’evento, Cedam, Padova) e nel 1980 (Uno studio sulla tutela penale del patrimonio, Giuffrè, Milano), che ben presto gli valsero la cattedra.

Con lo stesso Jescheck Egli mantenne sempre, nel corso degli anni, un intenso rapporto, sul piano personale e scientifico, e fu anche per merito Suo che si consolidò quel proficuo legame, che tuttora permane, tra l’Istituto friburghese e la Scuola penalistica di Bologna.

Autore di numerosissimi contributi di grande respiro culturale e di alto valore scientifico, conosciuti anche all’estero – l’ultima Sua pubblicazione, per i tipi del Mulino, dal titolo “Il diritto penale totale”, è del 2019 –, Sgubbi è stato anche un profondo conoscitore del diritto penale dell’economia e dell’impresa ed è stato tra i primi a comprendere, sulle orme del Suo Maestro Franco Bricola, l’importanza centrale del tema della responsabilità da reato delle persone giuridiche.

Il Suo insegnamento e i Suoi scritti continueranno a vivere e a orientare il cammino delle future generazioni di penalisti.