Versione stampabile

 

 

  • Segnaliamo ai lettori, in attesa di poter ospitare una prima scheda di commento, che è stata depositata la sentenza "Taricco II" (Corte di giustizia, sent. 5 dicembre 2017, M.A.S. e M.B., causa C-42/17).

  • Nella sezione "Papers" è disponibile un nuovo contributo:  La nuova disciplina della corruzione tra privati  di Paolo Demattè e Teresa Gentilini.

  • La legge 161/2017, che riforma il Codice Antimafia, è entrata in vigore il 19 novembre 2017. Tra le significative e numerose modifiche e novità introdotte si segnala, in particolare, l'ampliamento della platea dei destinatari dei provvedimenti di prevenzione patrimoniale agli indiziati, tra gli altri, dei reati di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di molteplici reati contro la Pubblica Amministrazione.
  • Il 15 novembre 2017 è stato approvato in via definitiva dalla Camera dei Deputati il d.d.l. "Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato": dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale la disciplina del "whistleblowing", diventerà, dunque, legge anche nel settore privato.
  • Il D. Lgs. n. 108 del 21 giugno 2017 ha introdotto, in attuazione della Dir. 2014/41/EU, l'Ordine di Indagine Europeo. Tra gli svariati aspetti da evidenziare, vi è certamente la possibilità di richiedere l'Ordine di Indagine Europeo anche nell'ambito di procedimenti per reati tributari.